0510548134 info@2-torri.com

Il concetto di persuasione è legato alla comunicazione (non solo) pubblicitaria.

Pensando alla pubblicità, spesso, possiamo fare l’errore di pensarla con una percezione negativa come un mestiere che vuole venderci il più e vuole, in maniera minacciosa, entrare nelle nostre vite.

A radicare questa idea ci hanno pensato poi le tecniche di vendita, quelli della programmazione neurolinguistica, e tutti quelli che hanno anteposto la parola neuro anche al marketing, all’economia piuttosto che all’estetica e alla teologia.

A sostenere questo concetto di persuasione sono poi arrivati psicologi, psichiatri, scienze cognitive e comportamentali cercando di comprendere l’esatta relazione di causa/effetto tra gli stimoli ricevuti e le risposte del nostro cervello. Poco importa però che questi fossero cavie da laboratorio o consumatori trattati come scimmie.

La manipolazione poi è stata vista come una vera e propria manipolazione: è innegabile una certa strumentalizzazione, ma è anche vero che non possiamo ridurre studi determinanti come quello della psicologia o neurolinguistica come un mero allenamento di persuasione.

SCOPRI COME SI LEGA IL CONSENSO ALLA PUBBLICITÀ

Compila il form cliccando sul pulsante sottostante.

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo con i tuoi amici!