+39 051 752087 info@2-torri.com

Come si apprende dal punto 2 del comunicato stampa numero 14 del Consiglio dei Ministri, è stato approvato il decreto legislativo di adeguamento alla normativa europea relativa alla privacy e alla protezione dei dati personali.

Dopo l’esame di una commissione appositamente costituita, il Governo ha deciso di novellare il codice della privacy esistente per semplificare l’approvazione della norma, nonostante il regolamento abbia cambiato l’approccio alla tutela della privacy introducendo il principio dell’accountability. 

Il Consiglio dei Ministri ha scelto di garantire la continuità, salvando per un periodo transitorio i provvedimenti del Garante e le autorizzazioni, che verranno successivamente riesaminate, insieme ai Codici deontologici vigenti. Questi rimangono fermi all’attuale configurazione nelle materie di competenza degli Stati membri, ma possono essere riassunti e modificati su iniziativa delle categorie interessate quali codici di settore. 

Tenendo conto delle esigenze di semplificazione delle micro, piccole e medie imprese, il Governo ha previsto che il garante promuova modalità semplificate di adempimento degli obblighi del titolare del trattamento.

Hai bisogno di aiuto?

Condividi questo articolo!