fbpx
051 752087 info@2-torri.com

Esaminando i propri processi aziendali dovremmo chiederci: sono efficienti o potrebbero essere più fluidi? Quale tecnologia potrebbe rendere il flusso del lavoro più scorrevole e proficuo?

Andando più nello specifico, dovremmo valutare come si sta evolvendo il rapporto della nostra azienda con la clientela e quindi monitorare i livelli della customer satisfaction, in modo da orientare gli obiettivi e la strategia produttiva.

Per gestire in modo efficace il rapporto con il cliente ogni impresa dovrebbe disporre di un buon CRM, ovvero di un Customer Relationship Management, una piattaforma in grado di coordinare una grande quantità di dati per poi avviare i processi di vendita. E’ un metodo di lavoro che rende efficiente l’organizzazione interna e permette di conseguire un aumento di fatturato aziendale, ottimizzando al contempo la customer satisfaction. 

COS’È IMPORTANTE QUANDO SI PARLA DI GESTIONE CLIENTI? 

Innanzitutto bisogna saper identificare la propria clientela, poi mettere a fuoco quali sono le sue necessità ed esigenze, pianificare azioni e saper creare un rapporto fidelizzato.

Nella logica del CRM raccogliere, memorizzare e gestire i dati su contatti, lead, prospect, clienti equivale a consentirne il facile reperimento e utilizzo, favorendo lo sviluppo delle relazioni con i clienti. Mantenere i dati dei clienti significa conoscerli meglio, cosa che aiuta a sviluppare rapporti più proficui e quindi ad avere una maggiore probabilità di rendite. Solitamente un CRM consente di gestire l’account, di monitorare le opportunità, fornisce un rating dei lead, in modo poi da organizzare le attività.

L’obiettivo primario del CRM è coordinare il workflow attraverso l’analisi del funnel e avviare azioni di vendita: una volta raccolti, i dati vengono utilizzati per attivare ad esempio le chiamate telefoniche di follow-up e per pianificare incontri con prospect e clienti.

Pensa quanto può essere determinante nella gestione della comunicazione aziendale e della rete vendita avere a disposizione uno strumento che consente di immagazzinare e di rendere immediatamente disponibili tutti i dati commerciali di clienti e prospect; significa ad esempio:

  • ottimizzare le risorse nella gestione dei contatti,
  • avere in mano tutto il portafoglio di prospect e clienti,
  • approfondire la conoscenza dei clienti grazie ai dati e alle azioni in memoria,
  • aumentare la fidelizzazione e il cross-selling,
  • saperne sempre di più sui settori che potremmo “aggredire” con nuovi prodotti… 

Il CRM aiuta a conoscere meglio il cliente e a rendere la tua rete vendita più efficace, in poche parole è un vero e proprio propulsore per il tuo marketing. Ma la sua azione è potenziata dall’integrazione con i tools della marketing automation.

CRM E MARKETING AUTOMATION: UNA SINERGIA VINCENTE

Nella gestione del cliente i risultati saranno ancora più performanti se si combina l’azione del CRM con quella della marketing automation. I sistemi CRM aumentano la loro efficacia se integrati con la marketing automation, visto che hanno un comune obiettivo: raccogliere e gestire i dati dei clienti da utilizzare per attivare azioni di vendita e marketing. Se il CRM consente di salvare informazioni come i nomi dei clienti, gli indirizzi, i numeri di telefono e le interazioni con l’azienda, con il marketing automation è possibile ottimizzare, automatizzare e misurare attività di marketing e flussi di lavoro. L’integrazione stretta tra i due sistemi permette di trasferire le informazioni tra marketing e vendita, per monitorare la storia delle interazioni con i clienti, così da presentare i messaggi giusti al momento giusto.

Vuoi conoscere le 7 chiavi per far crescere il tuo business?

Scarica la nostra checklist e scopri a che punto sei nell’innovazione digitale.

Hai bisogno di aiuto?

Condividi questo articolo!